Regolamento

REGOLAMENTO – “ CINGHIALE INCAZZATO “

    

E’ indetta la 2° edizione della manifestazione a carattere promozionale, amatoriale e dilettantistico CINGHIALE INCAZZATO con scopi di ricreazione, crescita, salute e maturazione personale e sociale.  Organizzatore dell’evento è l’A.S.D. " EXTREME4FUN " con sede in Roma.

La corrente edizione è svolta in collaborazione e patrocinio dell’Ente Sportivo Nazionale – A.C.S.I. – Motorsport, il 1° classificato sarà iscritto Gratuitamente al “WILD BOAR Valley Challenge 2018” l’iscrizione non è cedibile a terzi.

Tutti i partecipanti dovranno essere tesserati – A.C.S.I..

La manifestazione 4x4 e di carattere amatoriale e si perfezionerà in Prove da disputarsi nelle giornate del 06 aprile / 07 aprile / 08 aprile.

La manifestazione 2018 sarà composta da DUE categorie di 4x4: Categoria 35 / Categoria Open.

Pubblicità: ammessa a insindacabile giudizio dell’Organizzatore. Potrà essere chiesto ai partecipanti di esporre gli sponsor della manifestazione. In questo caso il materiale sarà fornito dall’Organizzatore.

Potrà essere chiesto ai partecipanti di coprire eventuali sponsor/scritte non ritenute adeguate od offensive.

Logistica: Ogni annuncio o comunicazione sarà pubblicata sul sito: www.extreme4fun.it o mettersi in contatto con gli organizzatori BISBOCCI Fabrizio cell: +39/3355878060 E4F – NARDECCHIA Roberto cell. +39/3455992618

La manifestazione sarà assicurata, come da disposizioni di legge con delle polizze assicurative dell’UNIPOL specifica per le manifestazioni motoristiche.

Decreto Legislativo 7 settembre 2005, n. 209

Codice delle assicurazioni private.

(GU n. 239 del 13-10-2005- Suppl. Ordinario n.163)

 

Art. 124.
Gare e competizioni sportive
1. Le gare e le competizioni sportive di qualsiasi genere di veicoli a motore e le relative prove non possono essere autorizzate, anche se in circuiti chiusi, se l'organizzatore non abbia provveduto a contrarre assicurazione per la responsabilità civile.
2. L'assicurazione copre la responsabilità dell'organizzatore e degli altri obbligati per i danni arrecati alle persone, agli animali e alle cose, esclusi i danni prodotti ai partecipanti stessi e ai veicoli da essi adoperati.

massimali di copertura di:

6.000.000 EURO PER SINISTRO

5.000.000 EURO PER PERSONA LESA/DECEDUTA

1.000.000 EURO PER DANNI A COSE/ANIMALI

Il pilota e il navigatore avranno un assicurazione personale sugli infortuni.

La copertura assicurativa è operante per ciascun tesserato per i seguenti capitali (polizza base).

a) in caso di morte 90.000 euro

b) in caso di invalidità permanente 100.000 euro

c) rimborso spese di cura fino a 2.000 euro

d) indennità da ricovero/gessatura di 25 euro al giorno (X un massimo di 30 giorni)

Il Presente Regolamento specifico (R.S) è parte integrante del Bando di Campionato

B ) PARTECIPAZIONE E RESPONSABILITA’

B 1) I partecipanti accettano di essere sottoposti al Regolamento Specifico della manifestazione, altre eventuali norme saranno annunciate al briefing, I partecipanti, con l’iscrizione, accettano di assumere piena responsabilità a se stessi e ai propri beni, in conseguenza della loro partecipazione alla manifestazione.

B 2) Saranno ammessi, numero 30 equipaggi, gli stessi saranno ammessi alla manifestazione per ordine di arrivo.

B 3) L’iscrizione alla manifestazione si perfeziona con il versamento della quota d’iscrizione. L’ammontare di detta quota e modalità di versamento saranno comunicate dall’Organizzatore almeno 90 giorni prima dell’evento sul sito http://www.extreme4fun.it, che rappresenta la forma ufficiale di comunicazione del Trofeo e sul profilo Facebook “A.C.S.I. Lazio”.

B 4) Ogni equipaggio decide responsabilmente la propria partecipazione alla manifestazione, assumendo personalmente e direttamente tutti gli eventuali rischi e /o conseguenze ai sensi del Bando della manifestazione.

B 5) L’Organizzazione viene sollevata da ogni responsabilità di eventuali danni fisici e materiali che si possano verificare nel corso delle prove.

B 6) L'organizzazione ha facoltà di Modificare, accorciare l’evento senza preavviso per qualsiasi circostanza.

B 7) L'organizzazione ha facoltà di Modificare il presente regolamento senza preavviso per qualsiasi circostanza.

B 8) L'organizzazione ha facoltà di Escludere dalla manifestazione una persona o un veicolo non in regola con le verifiche sotto elencate.

B 9) I partecipanti dovranno rispettare le disposizioni emanate dall'Organizzazione e giudici di gara, per tutta la durata dell'evento.

B 10) Responsabilità, Il proprietario e il pilota (o il suo rappresentante legale) si rendano responsabili di tutto ciò che è costruito o installato sul veicolo comprese le dimensioni del telaio, delle ruote (il gonfiaggio degli pneumatici è di responsabilità del pilota o dei suoi rappresentanti), degli assali, dei freni, il fissaggio dei verricelli, ecc.

B 11) Ogni equipaggio deve essere composto di un numero massimo di due persone, gli stessi si possono alternare alla guida (scambio di ruoli).

B 12) Saranno ammessi alla manifestazione i partecipanti in regola con la quota d’iscrizione, interamente versata  in possesso della tessera in corso di validità.

C) MEZZI AMMESSI CATEGORIA GOMMA 35

C 1) Sono ammessi a partecipare alla manifestazione i mezzi aventi i seguenti limiti, dotazioni e caratteristiche minime:

C 2) Mezzi a 4 ruote motrici di peso complessivo compreso tra i 500 e i 3500 kg Non sono ammessi veicoli con impianti a metano e/o gpl.

C 3) I mezzi dovranno essere dotati di nr 1 verricello per tiri anteriori di potenza adeguata e facoltativamente muniti di verricello posteriore.

C 4) Modifiche agli elementi portanti del telaio (longherone/i) in maniera da variare la lunghezza e larghezza. IL Passo del veicolo può essere variato.

C  6) E’ ammesso la sostituzione/modifiche del propulsore.

C 7) E’ vietato l’uso dei cambi automatici che non prevedano la posizione N (neutral)

C 8) E’ ammessa qualunque modifica o soluzione purché il telaio sia collegato con un numero minino di 7 punti di ancoraggio alle ruote mediante un sistema di sospensioni elastico, modifica o sostituzione della/e barra/e panhard o del triangolo posteriore.

C 9) Tutti i veicoli prototipi devono essere dotati obbligatoriamente dei seguenti dispositivi di sicurezza: - Roll - bar tubolare gabbia base standard composto da: arco posteriore - 2 archi laterali - 2 barre porta - 2 puntoni - 1 traversa diagonale  - 1 barra delle cinture i diametro di tubi pari almeno a 42 mm imposto come arco dietro i sedili.

C 10) Tutti i veicoli di serie devono essere dotati obbligatoriamente dei seguenti dispositivi di sicurezza: - Roll - bar tubolare gabbia base standard composto da: arco posteriore - 2 archi laterali -  2 puntoni - 1 traversa diagonale  - 1 barra delle cinture i diametro di tubi pari almeno a 42 mm imposto come arco dietro i sedili.

C 10) E’ obbligatorio l’uso di cinture di sicurezza con un minimo di 3/4 punti di ancoraggio. Le cinture devono essere in buone condizioni e non presentare segni di usura o danneggiamento.

C 11) Il serbatoio, il radiatore, il vaso di espansione e relativa ventola non possono essere riposizionati all’interno dell’abitacolo ma dietro di quest’ultimo separato da una paratia di acciaio spessore 1 mm o alluminio spessore 2 mm, Plexiglas spessore 1 cm che impedisca il contatto di eventuali fuoriuscite di liquidi con gli occupanti del veicolo.

C 12) Assolutamente vietato riposizionare la ruota di scorta sulla parte superiore (tetto) del veicolo, solo posteriore, fissata con cinghie di sicurezza.

C 13) Il Direttore Gara a campione controllerà la scheda d’iscrizione ed equipaggio partecipante, eventuali dichiarazioni mendaci, l’equipaggio sarà squalificato e allontanato senza la restituzione della quota di partecipazione.

C 14) Sono vietati i pneumatici agricoli, catene chiodi e ruote gemellate.

C 15) Tetto rigido obbligatorio sopra gli occupanti del veicolo, in corrispondenza della sommità dell’arco della struttura di protezione; il materiale utilizzato può essere fibra di vetro, lamiera di alluminio o acciaio di (spessore minimo 1,5 mm.), saldato o imbullonato alla struttura di sicurezza con graffe metalliche. E’ vietato forare i tubi del roll bar.

 

D) MEZZI AMMESSI CATEGORIA OPEN

D 1) Sono ammessi a partecipare alla manifestazione i mezzi aventi i seguenti limiti, dotazioni e caratteristiche minime:

D 2) Mezzi a 4 ruote motrici di peso complessivo compreso tra i 500 e i 3500 kg Non sono ammessi veicoli con impianti a metano e/o gpl.

D 3) I mezzi dovranno essere dotati di nr 1 verricello per tiri anteriori di potenza adeguata e facoltativamente muniti di verricello posteriore.

D 4) Modifiche agli elementi portanti del telaio (longherone/i) in maniera da variare la lunghezza e larghezza. IL Passo del veicolo può essere variato.

D 6) E’ ammesso la sostituzione/modifiche del propulsore.

D 7) E’ vietato l’uso dei cambi automatici che non prevedano la posizione N (neutral)

D 8) E’ ammessa qualunque modifica o soluzione purché il telaio sia collegato con un numero minino di 7 punti di ancoraggio alle ruote mediante un sistema di sospensioni elastico, modifica o sostituzione della/e barra/e panhard o del triangolo posteriore.

D 9) Tutti i veicoli devono essere dotati obbligatoriamente dei seguenti dispositivi di sicurezza: - Roll - bar tubolare gabbia base standard composto da: arco posteriore - 2 archi laterali - 2 barre porta - 2 puntoni - 1 traversa diagonale - 1 barra delle cinture i diametro di tubi pari almeno a 42 mm imposto come arco dietro i sedili.

 D 10) E’ obbligatorio l’uso di cinture di sicurezza con un minimo di 3/4 punti di ancoraggio. Le cinture devono essere in buone condizioni e non presentare segni di usura o danneggiamento.

D 11) Il serbatoio, il radiatore, il vaso di espansione e relativa ventola non possono essere riposizionati all’interno dell’abitacolo ma dietro di quest’ultimo separato da una paratia di acciaio spessore 1 mm o alluminio spessore 2 mm, Plexiglas spessore 1 cm che impedisca il contatto di eventuali fuoriuscite di liquidi con gli occupanti del veicolo.

D 12) Assolutamente vietato riposizionare la ruota di scorta sulla parte superiore (tetto) del veicolo, solo posteriore, fissata con cinghie di sicurezza.

D 13) Il Direttore Gara a campione controllerà la scheda d’iscrizione ed equipaggio partecipante, eventuali dichiarazioni mendaci, l’equipaggio sarà squalificato e allontanato senza la restituzione della quota di partecipazione.

D 14) Sono vietati i pneumatici agricoli, catene chiodi e ruote gemellate.

D 15) Tetto rigido obbligatorio sopra gli occupanti del veicolo, in corrispondenza della sommità dell’arco della struttura di protezione; il materiale utilizzato può essere fibra di vetro, lamiera di alluminio o acciaio di (spessore minimo 1,5 mm.), saldato o imbullonato alla struttura di sicurezza con graffe metalliche. E’ vietato forare i tubi del roll bar.

G) DOTAZIONI MINIME

G 1) Ogni mezzo partecipante al Campionato deve avere le seguenti dotazioni minime:

•      1 Estintore con carica complessiva di 2 kg posizionato in modo facilmente accessibile

•      1 strop da 6 metri con adeguato indice di carico

•      1 strop da albero con adeguato indice di carico per non rovinare la corteccia delle piante

 •     1 taglia

•      4 grilli o moschettoni con adeguato indice di carico

•      2 paia di guanti da lavoro

•      2 cavallotti meccanici per riparare il cavo e permettere l'uscita del fuoristrada dalla prova.

  •  Cassetta pronto soccorso
  •  Trip master
  • Impianto illuminazione (fari e luci di posizioni posteriori)

G 2) Le dotazioni minime devono essere a bordo del mezzo, adeguatamente fissate, nel corso della prova. Controlli di merito potranno essere effettuati dai Commissari di Gara.

G 3) La gomma di scorta o quant’altro non richiesto come dotazione minima dal regolamento potrà essere scaricato dall' automezzo prima di fare la prova.

G 4) Il cavo del verricello, se di acciaio, deve avere un diametro minimo di 10 mm. E comunque essere adeguato al peso del mezzo. Non sono ammesse giunzioni e nodi se non fatti a regola d’arte. I ganci devono essere uniti tramite pressatura meccanica, l’uso di cavallotti serrabili per uscire dalla prova in caso di rottura del cavo.

G 5) Cavi sintetici, al plasma, in fibra sono ammessi. Devono avere un diametro minimo di 10 mm. essere in buone condizioni e comunque essere adeguato al peso del mezzo.

G 6) Gli equipaggi partecipanti autocertificano a seguito dell’iscrizione, l’adeguata resistenza dei sistemi di protezione, sicurezza e recupero installati.

G 7) Con l’iscrizione gli equipaggi autocertificano l’adeguatezza del mezzo e la presenza delle dotazioni minime ai fini del presente regolamento, sollevando l’organizzazione dall’effettuazione di verifiche tecniche.

H) SICUREZZA

H 1) Le cinture devono essere costantemente allacciate quando l’equipaggio, o il singolo membro, è all’interno del mezzo durante la prova, Il mancato uso delle cinture con il veicolo in movimento causerà la squalifica dalla prova.

H 2) E’ obbligatorio l’uso di un casco omologato sia per il pilota sia per il navigatore. Il casco deve rimanere allacciato per tutta la durata della prova.

H 3) Per le 4x4 prive di parabrezza l'equipaggio dovrà indossare indumenti protettivi, casco integrale con visiera in alternativa occhiali da cross.

H 4) I partecipanti devono indossare obbligatoriamente i guanti di protezione quando si utilizza il cavo.   

L) PUNTEGGIO

L 1) La classifica al termine dei 3 giorni della manifestazione  e stabilita sommando i tempi delle giornate della manifestazione, (prologo + slalom + roadbook 1 + roadbook 2 + prove 1/2) la stessa si esprime in ore/minuti/secondi.

M) PERCORSO – PARTENZE

Le prove saranno cosi articolate:

Venerdi 06 aprile: verifica mezzi

                                   prologo

                                   slalom

                                     La sera dopo cena, alle 21-00 circa si darà il via ad un road book di quattro chilometri circa, sarà a tempo.

Sabato 07 aprile: partenza con road book ogni equipaggio dovrà terminare il percorso entro le 8 ore dalla partenza.

 La partenza verrà decretata dai miglior tempi del venerdi.

 Durante il percorso ci sarà numero 6/8 checkpoint la dove gli equipaggi registreranno il passaggio.

Domenica 08 aprile: gli equipaggi dovranno affrontare due prove di circa cinquecento metri ciascuna una guidata e l’altra tracciata dagli organizzatori, Vincerà chi avrà fatto il miglior tempo. Gli equipaggi si confronteranno su due percorsi molto tecnici.

M 1) I percorsi saranno allestiti dall’Organizzazione e opportunamente bandellati (bandelle continue e/o fiocchi su alberi e/o paline) Le bandelle e/o i fiocchi avranno funzione di indicare il percorso e delimitarne conseguentemente i confini.

M 2) Le prove saranno 2, lo svolgimento delle prove potranno variare in base alla conformazione del terreno con media imposta di massimo 40 km/h .

M 3) L’equipaggio in gara avrà però l’obbligo di seguire il percorso tracciato dall’ 0rganizzazione. I confini della P.S. saranno desunti, nella fattispecie, basandosi sulle linee rette immaginarie intercorrenti tra l'interruzione e la bandella/palina/fiocco successivi. Obbligo permane anche in caso si affronti un tracciato ove le bandelle/fiocchi siano state danneggiate da precedenti equipaggi. Le bandelle, per evitare di essere abbattute, potranno essere sollevate dagli equipaggi.

M 4) Il mezzo in gara non dovrà però oltrepassare con più di due ruote la linea retta immaginaria tra le paline/alberi/fiocchi di sostegno interessato. Detto limite è valido anche alla presenza di bandelle/paline/fiocchi abbattuti.

M 5) I conduttori sono tenuti a rispettare tassativamente le indicazioni del personale presente all’ingresso della prova (commissario di percorso)

M 6) Il Direttore Gara, a suo insindacabile giudizio verificata la necessità, può sospendere in qualsiasi momento le prove in corso.

M 7) Il responsabile a suo insindacabile giudizio, verificata la necessità, può rifiutare il permesso di entrata in pista a un conduttore.

M 8) L'organizzazione ha facoltà di Modificare, accorciare l’evento senza preavviso per qualsiasi circostanza.

 

Z ) RILEVAMENTO DEL TEMPO

Z 2) L’inizio della prova sarà segnalato da parte del commissario di prova con la frase: tre….due…..uno….via

Z 3) A cura dell’organizzazione sarà consegnata ai concorrenti una tabella prove che dovrà essere custodita dall’equipaggio per tutta la durata della competizione, la stessa dovrà essere presentata a qualsiasi richiesta dei commissari di gara e percorso e riconsegnata al Direttore gara al termine della stessa.

Z 4) Il commissario di prova annoterà il tempo e percorrenza della prova ed eventuali penalità riportate riconsegnando la tabella all’equipaggio.

Z 5) Lo smarrimento della tabella di prove o la mancata cura nella sua conservazione, tale da renderla illeggibile anche solo in una sua parte espressiva, comporterà l’esclusione dalla classifica.

N) PENALITA’

N 1) Le penalità si esprimono in ore/minuti/secondi e sommate al tempo impiegato danno la classifica.

N/1 Slalom:

N 20) I giudici di gara, se rileveranno un comportamento antisportivo, possono decidere un richiamo con una penalità di 30 minuti, (da sommare al tempo realizzato)In caso di reiterazione con la squalifica dalla competizione.

N 21) Colpire ripetutamente un equipaggio comporterà una penalità di 60 minuti.

N 22) Colpire Volutamente un equipaggio comporterà la SQUALIFICA DELLA COMPETIZIONE.

N 23) Casco non calzato SQUALIFICA DALLA COMPETIZIONE.

N 24) Il mancato uso dei guanti, comporterà una penalità di 30 minuti.

N/2 Roadbook:

N 30) Nel percorso a roadbook al termine delle 8 ore verrà conteggiato tempo di percorrenza e  checkpoint.

N 31  Ogni checkpoint mancante comporterà una penalità di 60° minuti.

N 32) Non terminare il roadbook si applicherà, una penalità di 60 minuti, per ogni checkpoint mancante.

N 33) Casco non calzato SQUALIFICA DALLA COMPETIZIONE.

N 34) Il mancato uso dei guanti, comporterà una penalità di 30 minuti.

N/3 Prove:

N 4) Le bandelle, per evitare di essere abbattute, potranno essere sollevate dagli equipaggi. Il mezzo in gara non dovrà però oltrepassare con più di due ruote la linea retta immaginaria tra le paline/alberi di sostegno interessati. Il superamento di tale linea comporterà una penalità di 5 minuti Il reiterato superamento di una stessa linea retta immaginaria sarà conteggiato una singola volta, mentre il superamento di più linee rette comporterà altrettante penalità.

 N 5) Il mancato uso di strop da albero per ancorarsi agli stessi è penalizzato con la squalifica dalla gara.

N 6)Nella eventualità di rotture meccaniche nel corso della prova, tali da non permettere il completamento della prova stessa, si applicherà il tempo più elevato dei partecipanti, una penalità di 60° minuti.

N 7) In caso di aiuto fisico esterno all’equipaggio la prova sarà considerata fuori tempo massimo, inoltre verrà commutata una sanzione di 120 minuti.

N 8) cinture di sicurezza non allacciate dopo la ripartenza comporterà il fermo e ripartenza con una penalità dell'equipaggio da parte del giudice di gara di  30 minuti.

N 9) casco slacciato fermo e ripartenza da  parte del giudice di gara o di percorso verrà sanzionato con una penalità di  30 minuti.

N 10) casco non calzato SQUALIFICA DALLA GARA.

N 11) i giudici di gara se rileveranno un comportamento antisportivo possono decidere un richiamo con una penalità di 30 minuti, In caso di reiterazione con la squalifica dalla competizione.

N 12) i paletti o simile interamente ricoperti dal nastro bianco e rosso (bandella) e gli alberi non possono essere abbattuti. Ogni paletto bandellato e ogni albero abbattuto daranno una penalità di 5 minuti da sommare immediatamente al tempo della prova.

N 13) La rottura della bandella comporterà una penalità di 10 minuti

N 14) Il mancato uso dei guanti, comporterà una penalità di 30 minuti

N 15) In caso di prova non effettuata per rifiuto o altro, all'equipaggio sarà commutata una penalità di 60  minuti da sommare al tempo più elevato dell'equipaggio che ha terminato la prova.

J) PROTESTE

J 1) Protesta per presunte infrazioni al presente Regolamento Specifico andrà presentato entro il termine massimo di 30 minuti dalla fine della prova.

J 2) Le proteste, pena la nullità, devono presentare le seguenti caratteristiche:

1)      essere presentate per iscritto

2)      contenere gli estremi dell’equipaggio protestante e protestato

3)      contenere gli estremi del punto del regolamento che si ritiene violato

4)      contenere l’ora di accettazione della protesta (in accordo al punto J1)

5)      contenere l’indicazione di eventuali testimoni.

6)      I reclami devono essere depositati per iscritto al Direttore di Gara, nei tempi stabiliti, dai piloti interessati e non da terzi.

J 3) La presentazione di ciascuna protesta deve essere accompagnata dal deposito cauzionale di €. 500,00. Tale somma NON sarà restituita in caso di rigetto della protesta.

J 4) Le decisioni dell’Organizzazione/Comitato per le Proteste sono INAPPELLABILI.

J 5) I premi non ritirati dai partecipanti, cui spettano in sede di premiazione ufficiale, rimarranno acquisiti dall’organizzatore.

J 6) L’organizzazione, a suo insindacabile giudizio, si riserva la facoltà di valutare e regolamentare eventuali condizioni, fatti, ecc. che possano determinare evidenti vantaggi e/o comportamento anti sportivo.

J 7) L'organizzatore ha facoltà di allontanare dall'impianto sia l’auto che i  conduttori che non rispettino il regolamento o che abbiano creato situazioni di pericolo per loro o per gli altri partecipanti.

J 8) Il mancato rispetto del presente regolamento comporterà l’esclusione dalla gara senza alcuna deroga.

Modifiche al presente Regolamento Specifico saranno pubblicate sul sito internet di riferimento almeno 20 giorni antecedenti la Gara.

QUANTO NON ESPRESSAMENTE PREVISTO DAL PRESENTE REGOLAMENTO SPECIFICO E' CONSEGUENTEMENTE CONSENTITO

VORREI RICORDARE INOLTRE CHE NELLA TUTELA DEL MIGLIOR RAGGIUNGIMENTO DELLE SPECIFICHE AMATORIALI E DELLA LEALTA’ SPORTIVA' ED AMICIZIA, OGNI COMPORTAMENTO ANTISPORTIVO SARA' PERSEGUITO CON FERMEZZA A TUTELA DELLA PRATICA E CULTURA SPORTIVA.

                            NORME SPORTIVE ANTIDOPING - C.O.N.I.

(http://www.coni.it/images/documenti/antidoping/normativa/NORME_SPORTIVE_ANTIDOPING.pdf)

INOLTRE SI SEGNALA LA LISTA DELLE SOSTANZE E METODI PROIBITI IN VIGORE DAL 1° GENNAIO 2016

Il testo ufficiale della Lista è depositato presso la WADA (https://www.wada-ama.org/) ed è pubblicato in Inglese e Francese. In caso di disparità tra la versione Inglese e quella Francese, farà fede la versione Inglese

E’ VIETATO L’USO DI BEVANDE ALCOLICHE E DI SOSTANZE STUPEFACENTI PRIMA E DURANTE LE PROVE.

PENALITA’: SQUALIFICA DALLA MANIFESTAZIONE

 

" EXTREME4FUN "

ll presente regolamento e composto di numero 09 pagine